Esplora

Il borgo di Silanus è edificato a mezza collina, a un’altitudine di 432 metri s.l.m. con esposizione a sud est, su un territorio di circa 48 Kmq. Situato nella parte centro-occidentale della Provincia di Nuoro, comprende la parte centrale della catena del Marghine e confina con i comuni di Bolotana, Lei, Noragugume, Dualchi e Bortigali. Il suo territorio è ricco di chiese, nuraghi e numerose testimonianze di storia millenaria, oltreché di un notevole patrimonio ambientale e naturalistico ancora tutto da scoprire e esplorare.

  • Chiesa de Sa Ittiri

    La chiesa di Sa Itria risale al XVII secolo ed Ŕ situata nella parte bassa del borgo di Silanus

  • Chiesa di Sant'Antonio Abate

    La chiesa parrocchiale di Silanus, dedicata a Sant'Antonio Abate, si anima il 16 e 17 gennaio, durante la festa dedicata al santo, con riti religiosi e pagani

  • Chiesa di San Lorenzo Martire

    La chiesa di San Lorenzo Martire sorge poco distante dalla piazza centrale di Silanus e rappresenta un originale esempio di architettura romanica in Sardegna

  • I murales

    I murales di Silanus raccontano la cultura, la storia e le tradizioni di questo piccolo borgo del centro Sardegna

  • Nuraghi, Domus de Janas e tombe dei giganti

    Tombe dei giganti, domus de janas e nuraghi, un numero infinito di tesori archeologici popola il territorio di Silanus, nella Sardegna centrale

  • Chiesa de Sa Madalena

    Nel centro storico di Silanus sorge la chiesa di Sa Madalena, risalente al XVI secolo, e impreziosita dalla vicinanza a un antico convento

  • Chiesa di Santa Sabina

    Il complesso monumentale di Santa Sabina a Silanus Ŕ costituito dalla bellissima chiesa, dall'omonimo nuraghe, da una tomba dei giganti e da un pozzo sacro